Blog

Convegno scientifico “L’opera di Dante come patrimonio culturale mondiale”

Nell’ambito delle celebrazioni del settimo centenario della morte di Dante, il Comitato di Tbilisi della Società Dante Alighieri, in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia in Georgia, organizza un convegno scientifico sul tema “L’opera di Dante come patrimonio culturale mondiale” programmato per il 27-28 ottobre 2021.

Informazioni sulla conferenza:

Il convegno vuole dare luce all’immagine che il Sommo Poeta ha nelle radici della cultura e della politica europea e mondiale, al contributo e merito del genio italiano per lo sviluppo culturale e civile mondiale. Come noto l’opera di Dante Alighieri è tutt’ora una fonte inesauribile di ispirazione in ogni campo della coscienza e del pensiero, sia esso poesia, letteratura, arte, cultura, filosofia, teologia e la politica stessa.

Appositamente per il forum scientifico di Tbilisi interverrà con un video saluto online l’illustre rappresentante della Società Dante Alighieri di Roma, il Segretario Generale della Società Dante Alighieri Alessandro Masi, giornalista e storico dell’arte, autore di saggi sull’arte del 900.

La conferenza sarà ufficialmente inaugurata dall’Ambasciatore d’Italia in Georgia S.E. Enrico Valvo. Interverranno rappresentanti della Società Dante Alighieri, professori e studenti Universitari, nonché esponenti di ambienti accademico-scientifici.

Coloro che desiderano partecipare alla conferenza devono inviare i loro abstract entro il 15 ottobre 2021 al seguente indirizzo: dantecelebrazioni700@gmail.comConvegno scientifico “L’opera di Dante come patrimonio culturale mondiale”

Regolamento del Convegno:

relazione – 15 minuti

discussione – 5 minuti

Formato per la partecipazione alla conferenza:

relazione

Formato della conferenza:

 nell’ambito del convegno scientifico internazionale saranno previste 2 sezioni tematiche, il cui programma sarà preventivamente comunicato ai relatori. La conferenza si terrà presso l’Università Statale Ivane Javakhishvili di Tbilisi, in modalità ibrida, che prevede la presenza fisica dei partecipanti, nonché l’opportunità di partecipare in un formato remoto (online) durante la conferenza.

Il relatore presente alla conferenza dovrà presentare un passaporto vaccinale, o in caso di assenza, di una risposta negativa ad un tampone PCR o ad un test rapido antigene prelevato nelle ultime 72 ore. Per ulteriori informazioni consultare il seguente collegamento:

https://bit.ly/2YkfC9s

Regolamento di stesura della tesi:

Nome, cognome del relatore

Nome dell’organizzazione/istituzione

Titolo accademico di relatore

Telefono (cellulare) e indirizzo e-mail del relatore

Titolo della relazione

Carattere: sylfaen

Dimensione carattere: 12

Intervallo: 1.5

Volume del testo: massimo 300 parole

Le lingue di lavoro: georgiano e italiano

Il programma del convegno e gli abstract saranno pubblicati

Scarica il programma del convegno

Contatti:

Nino Tsertsvadze, Professore Associato

Mob. 599 542 289

Tamar Mamasakhlisi

Mob. 599 050510

Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.